[ Ritorna al sito Gesu confido in Te! - Torna all'indice ]
A A A A A
GESU, CHE COSA TERRIBILE LA GUERRA! GESU, CHE COSA TERRIBILE LA GUERRA!

AMICO - Ges, mio amico carissimo, prima di tutto ti adoro e ti amo con tutto il cuore. Ti adoro qui e in tutti i tabernacoli del mondo dove tu hai voluto rimanere sempre presente, nelle grandi cattedrali artistiche, ma anche nelle capanne dei poveri villaggi della foresta, ovunque attendi che gli uomini vengano a cercare consolazione e pace. proprio della Pace che ti vorrei parlare oggi, Ges, perch sono tutto spaventato da tutti quei documentari che trasmettono alla televisione che fa vedere che cosa combinano gli uomini da una parte all'altra del mondo! Io, quando ero piccolo, guardando i films del Far West, con Viso pallido e Toro Seduto, quelli, sai, in cui all'ultimo momento "arrivano i nostri" e c' la carica e si vince sempre... pensavo che fosse solo un film ... Ma ora, che sono grande, vedo e so che fanno sul serio e si ammazzano senza piet. Ora poi che ci sono queste armi micidiali, come quelle chimiche, i missili, le atomiche, un vero disastro.
Fanno vedere bambini che sono schiacciati sotto le macerie o che piangono spaventati, mamme che gridano, uomini fatti a pezzi ammucchiati per le strade ...Ma siamo diventati matti?
Noi bambini ci bisticciamo anche noi, ma poi facciamo pace; ma questi deficienti dei grandi continuano a parlare di pace, ma poi finiscono da una parte e cominciano da un'altra peggio di prima. cos bella la vita, perch la guerra?

GES - Mio amico, beato te se sarai un operatore di pace.
Tu sai benissimo che mentre io nascevo nella grotta di Betlemme gli angeli cantavano a tutto il mondo: "Gloria a Dio nell'alto dei Cieli e pace in terra agli uomini che Dio ama"!
In questo canto c' tutto il segreto per la pace. Ti spiego:
Dio, l'Amore, il perno di tutto l'universo: se togli una ruota dal suo ingranaggio, dal suo perno, diventa come impazzita, fa disastri.
Senza la coscienza dell'amore che Dio, senza la certezza che ogni uomo amato da Dio e che quindi preziosissimo davanti a lui, il mondo si divide in potenti-prepotenti e poveri-sfruttati, in Nord e Sud, in laureati e analfabeti, in bianchi e neri...
Per me siete tutti miei fratelli e non avete altro dovere da compiere che amarvi, condividendo tutti ugualmente il pane quotidiano, le pene e le gioie di ogni giorno.
La guerra scoppia nel cuore dei prepotenti che mai sazi di "avere", perch il cuore senza Dio non mai sazio, pur di diventare sempre pi ricchi, sono capaci di uccidere e di far morire in mille modi spaventosi i loro fratelli.

AMICO - E tu perch non uccidi prima tutti loro? Cos la smettono di fare gli assassini?!

GES - Bravissimo, hai pensato a quello che hai detto?
Pap non vuole la morte di nessuno, attende solo, pazientemente, che si convertano, fino che hanno tempo. Verr il tempo che tutte queste cose saranno giudicate non dal tribunale degli uomini ma da quello dell'Amore che sar senza misericordia per chi non ha avuto misericordia.
Pap guarda alla famiglia umana come fa un buon pap che vede che suoi figli si azzuffano, ed i buoni sembrano avere la peggio: attende che l'amore dei buoni faccia rinsavire i pi malvagi, fino a quando io verr a giudicare la terra, chiedendo ad ognuno che cosa ha fatto a suo fratello!
Ricordi?
Tu fa' in modo che nel tuo cuore ci sia sempre la Pace di Dio e guarda ad ogni uomo come ad un fratello col quale condividere tutto, senza mai discriminazioni e sarai cos un vero portatore di pace sulla terra.
Io guardo con tanta compassione e con tanta tenerezza a tutte le vittime della violenza: continuo a rimanere accanto a loro nel silenzio del loro tabernacolo e nel loro cuore cos che, dove c' un oppresso, un violentato, un ucciso, l ci sono io. "Lavrete fatto a me!"
Da questo tabernacolo io vedo ogni lacrima, sento ogni grido, accolgo ogni disperazione ed ogni sospiro.... Soffro con tutti e giudico!

AMICO - Ti offro la mia piccola sofferenza che accoglie le vittime di tutte le guerre e la voglio mettere nella tua grande sofferenza. Aiutami ad essere sempre nel perno, mai una ruota impazzita, e fa che porti nel cuore sempre l'amore per tutti. Donaci lo Spirito del tuo amore, perch tutti ci possiamo amare come fratelli e, se proprio non si devono ammazzare i cattivi, spara nel loro cuore tanto amore, una mitragliata di grazia, cos che si convertano e diventino meno criminali. (Prega per tutte quelle situazioni di discordia e di guerra che conosci).
Mammina, tu, che sei la Regina della Pace, cerca di mettere un po' di sale in zucca a questi capoccioni che fanno la guerra e che vogliono comandare su tutti e impossessarsi di tutto, perch mettano un po' di testa a partito e si facciano i fatti loro, sapendo che poi dovranno vedersela con Ges, quando verr a fare il giudice sul serio. Allora ti voglio!